Serie D
domenica 10 settembre 2017
Trasferta amara a Darfo Boario

Trasferta amara a Darfo Boario


Decide un rigore di Panatti al 16’ della ripresa, infortunio a Matteo Sartori

Trasferta sfortunata e per l’Usd Dro Alto Garda sotto la pioggia della Val Camonica. Nonostante un buon primo tempo giocato la squadra di mister Michele Ischia deve arrendersi su rigore per 1-0 ai padroni di casa del Darfo Boario, e rischia di perdere a lungo la punta Matteo Sartori uscito anzitempo per una botta al ginocchio.
Formazione confermata per i droati che presentano al centro della difesa Guarino, al posto dello squalificato Allegretti, mentre Mengoli e Mauceri agiscono sulle fasce in appoggio alla coppia d’attacco romagnola Casolla-Sartori.
Matteo Sartori si rede pericoloso all’11’ con un tiro a giro dal limite che sorvola di poco la traversa, e al 13’ con una conclusione debole ed in precario equilibrio, che non impensierisce il portiere di casa Petrisor. Sul fronte opposto è invece l’estremo del Dro Alto Garda Chimini ad opporsi in angolo ad un pericoloso tuffo di testa di Spampatti.
La squadra droata torna a farsi vedere in avanti al 22’ ma sulla bella giocata di Mauceri i compagni sono in ritardo, e Karamoko non trova la giusta coordinazione al tiro. Prima della fine del tempo i giallo-verdi vanno ad un passo dal vantaggio ma, dopo la triangolazione tra Mauceri e Casolla, il tiro di Mengoli è parato in presa alta dal portiere di casa.
La ripresa si apre al 4’ con l’infortunio della punta droata Sartori (un duro colpo al ginocchio che potrebbe costringerlo ad un lungo stop) e con il Dro che abbassa pericolosamente il suo baricentro. Al 9’ la giovane punta Mengoli non trova di testa lo spiraglio giusto, con la palla che sorvola di poco la traversa.
Al 15’ il Darfo Boario trova un “generoso” rigore, dopo la leggera spinta in area di Karamoko ai danni di Spampatti. Sul dischetto si porta Panatti che trasforma la massima punizione non dando scampo a Chimini. Il Dro Alto Garda fatica a reagire con le sue punte spesso anticipate e con la sua manovra che si fa meno incisiva su un campo sempre più pesante. Al 32’ l’arbitro annulla un gol al bresciano Zanardini partito in evidente fuorigioco.
Al 44’ mister Michele Ischia è allontanato dal campo per proteste. Nel finale sul tiro cross di Galelli prima Chimini smanaccia la palla, quindi Guarino salva sulla linea.
Il punteggio non cambia più ed il Dro Alto Garda deve incassare la prima sconfitta stagionale: passo falso da dimenticare in fretta visto che mercoledì ad Oltra (ore 15) arriverà il temibile Lecco 1912, ieri vittorioso in casa sul Crema per 1-0

TABELLINO

DARFO BOARIO - DRO 1-0
RETE: 16’ Panatti (DB)
DARFO BOARIO (4-4-2): Petrisor, Filippi N. (1’ st Rizzi), Savoini, Panatti, Lucenti, Bakayoko, Zanardini (42’ st Lauricella), Muchetti, Spampatti, Vaglio (18’ st Galelli), Nibali (32’ st Fratus). All. Del Prato. A disp: Rdifi, Bruno, Floriani, Mondini, Floriani
DRO ALTO GARDA (4-4-2): Chimini, Giacco (20’ st Ettahiri), Grossi (18’ st De Min), Melchiori (36’ st Ruaben), Tobanelli, Guarino, Mengoli, Karamoko, Mauceri, Casolla, Sartori (4’ st Bertoldi). All. Ischia. A disp: Di Piero, Corradini, Greco, Kumrija, Orlando.
ARBITRO: Cannata di Faenza (Rivaioli – Djordjevic)
NOTE: Espulso al 44’ st mister Ischia per proteste. Ammoniti: Filippi N., Panatti, Melchiori, Sartori. Angoli: 8-5, Recupero: 2’-4’, terreno in buone condizioni, pioggia a tratti, 300 spettatori.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri