Serie D
domenica 8 ottobre 2017
Buon pareggio per il Dro Alto Garda, 1-1 con l'Aurora

L’Usd Dro Alto Garda frena la corsa della ex-capolista Aurora Pro Patria con una prova di carattere e umiltà, ed ottiene un meritato pareggio sul campo di Oltra nel settimo turno del Girone B di Serie D.
Finisce 1 a 1 il match tra la squadra di mister Michele Ischia, in grado di portarsi per prima in vantaggio grazie al Pilenga e deviazione decisiva di Colombo, salvo subire poi il pareggio degli ospiti con l’esperto Santana. E’ un Dro ben messo in campo quello che affronta senza timori reverenziali l’ambiziosa Pro Patria (sin qui 4 vittorie ed un pareggio), affidandosi alla collaudata difesa a quattro, ma collocando due mediani (Bertoldi e Greco) a protezione del reparto avanzato, con Mengoli e Pilenga a sostegno dell’unica punta Sartori.
Gli ospiti si portano al tiro al 7’ con Galli sul quale è pronto Chimini, ma al 8’ i droati reclamano per un dubbio atterramento in area di Sartori, ma l’arbitro non rileva alcun tocco dei varesotti. Al 10’ è Santana a provare la conclusione su punizione dai 30 metri, ma la palla è deviata in angolo.
Al 16’ i padroni di casa provano a rendersi pericolosi su punizione, ma il colpo di testa di Tobanelli si perde sopra la traversa. Al 18’ è Sartori a liberarsi bene in area, ed a servire al limite Bertoldi il cui tiro è fuori misura. Al 28’ ci vuole un preciso intervento di Chimini per opporsi al colpo di testa di Pettarin, mentre subito dopo è Le Noci a sfiorare il secondo palo con un grande bolide dal vertice dell’area.
Dopo un’errata ripartenza droata l’Aurora Pro Patria trova la rete con Le Noci in mischia, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 43’ nuova vibrante protesta del Usd Dro Alto Garda che reclama la massima punizione per l’evidente atterramento in area di Sartori, ma anche l’arbitro sorvola.
La ripresa vede l’immediato doppio cambio di mister Javorcic della Pro Patria con Arrigoni e Gucci che rilevano Galli e Le Noci, e con gli ospiti che cambiano modulo e ritmo. Al 3’ è il neo entrato Gucci a colpire il palo a Chimini battuto, mentre subito dopo la conclusione di Pedone è respinta dall’estremo droato.
Mister Ischia inserisce Mauceri per Greco (entrerà anche Karamoko per Bertoldi), con gli ospiti pericolosi con Gazo di testa, mentre Arrigoni dal limite non trova lo spiraglio giusto. Il Dro Alto Garda non sta a guardare e prima sfiora la rete con il colpo di testa di Guarino deviato in angolo e quindi trova il vantaggio. Al 21’ su tiro dal limite di Pilenga è Colombo a provare la respinta in scivolata, ma la palla che si impenna e supera l’estremo Guadagnin.
Subito dopo gli ospiti restano in dieci per il doppio cartellino giallo rimediato da Scuderi, ma i droati non riescono a sfruttare la superiorità numerica. Al 27’ è Santana a provare la conclusione, ma Chimini è pronto sulla traiettoria. Al 34’ arriva così il pareggio dell’Aurora Pro Patria con Santana abile a deviare in rete da zero metri il traversone di Pedone.
Nel finale il gioco si fa meno preciso, e la girandola delle sostituzioni non cambia gli equilibri, con il Dro Alto Garda che difende il prezioso pareggio contro una delle squadre più ambiziose del torneo. La classifica nelle posizioni di retrovia non cambia e l’Usd Dro Alto Garda mantiene le distanze dalle sue dirette concorrenti alla salvezza.

Il tabellino


DRO ALTO GARDA - AURORA PRO PATRIA 1-1
RETI: 21’ st AUTOGOL Colombo (APP), 34’ st Santana (APP)
DRO (4-2-3-1): Chimini, Corradini, De Min, Bertoldi (25’ st Karamoko), Tobanelli, Guarino, Greco (7’ st Mauceri), Mengoli (43’ st Kumrija), Sartori, Melchiori, Pilenga (41’ st Grossi). All. Ischia. A disp. Di Piero, Orlando, Allegretti, Giacco, Ettahiri
AURORA PRO PATRIA (4-4-2): Guadagnin, Scuderi, Colombo, Cottarelli (33’ st Chiarion), Pettarin, Zaro (36’ st Mozzanica), Gazo, Galli (1’ st Arrigoni), Pedone (37’ st Ugo), Le Noci (1’ st Gucci), Santana. All. Javorcic. A disp. Mangano, Marcone, Molnar, Ghioldi.
ARBITRO: Angelo Di Leo di Molfetta (Cordani – Facchini)
NOTE: Espulso al 25’ st Scuderi (APP) per doppia ammonizione: Ammoniti: Bertoldi, Melchiori, Karamoko, Colombo, Zaro. Angoli 7-5. Recupero 0’-5’. Terreno in buone condizioni, giornata di sole. Spettatori 250 (50 ospiti)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri