Eccellenza
lunedì 17 settembre 2018
Pareggio tra pubblico ed emozioni

Grande cornice di pubblico questo pomeriggio allo stadio di Gabbiolo per il posticipo della terza giornata d’Eccellenza tra Vipo Trento e Dro Alto Garda. Mister Manfioletti deve rinunciare all’inizio a Pasini (problema alla caviglia) sostituito dal laterale Grossi. E’ proprio Grossi al 5’ a farsi vedere per primo al tiro, ma il portiere di casa Folgheraiter para in presa. Al 9’ grave svarione difensivo della difesa di casa, con la palla consegnata tra i piedi del bomber veronese Ballarini, che tentenna e si fa ribattere il tiro.

Il Dro Alto Garda spinge grazie alla velocità sulle fasce di Dallavalle e Grossi, con Gattamelata che riesce a suggerire preziosi palloni in profondità, non sfruttati dai compagni. Al 13’ non ha esito la punizione di Gattamelata, mentre poco dopo Nervo lanciato sul filo del fuorigioco è anticipato dall’uscita di Folgheraiter.

Squadra di casa pericolosa al 17’ ma la precisa punizione di Tessaro, spizzata di testa da Agosti, si perde a lato del primo palo. Scampato il percolo è la squadra droata a fare gioco con Pancheri che al 21’ lancia Brusco, anticipato all’ultimo dall’estremo di casa, mentre subito Gattamelata sbaglia a pochi passi dalla porta non sfruttando il traversone di Dallavalle. Alla mezz’ora il Dro Alto Garda ci prova con la serpentina di Badu, ma il tiro è da dimenticare, mentre subito dopo Ballarini di testa spedisce la palla sopra la traversa su cross di Grossi.

Il secondo tempo di apre con l’accensione dei fari dell’impianto di Gabbiolo e con la Vipo Trento che trova il lampo vincente. Al 6’ su angolo di Tessaro, deviato dalla difesa droata, è il difensore Giacomoni a trovare il vantaggio grazie ad un gran tiro dal cuore dell’area. Per mister Manfioletti è tempo di cambiare con Pasini che rileva Brusco. Forse nel momento migliore della squadra della collina di Trento arriva il pareggio del Dro Alto Garda grazie ad una spettacolare azione in velocità avviata da Grossi, con lancio per Pasini, che trova solo sul secondo palo Ballarini, il cui tocco ravvicinato è imprendibile per Folgheraiter. Al 25’ è Tessaro a provare una magia su punizione, ma la sua parabola si spegne di pochissimo a lato del secondo palo, mentre due minuti dopo l’insistita azione droata è conclusa con un tiro dal limite di Pancheri.

Ultime fiammate di un match ben giocato e dove le squadre non si sono risparmiate. Il pareggio alla fine è il punteggio più giusto di una partita spettacolare e giocata davanti ad un pubblico dalle grandi occasioni.



TABELLINO



VIPO TRENTO – DRO ALTO GARDA 1-1

RETI 6’ st Giacomoni (V), 24’ st Ballarini (DAG)

VIPO TRENTO: Folgheraiter, Giacomoni, Rippa, Omodei (38’ st Cont), Agosti, Osti (34’ st Bonetti), Golob, Lucena Gonzalez, Dalfovo, Tessaro, Trentini (29’ st Orlando). All. Marco Girardi

DRO ALTO GARDA: Carletti, Dallavalle, Grossi, Badu, Ischia, Tavernini, Brusco (24’ st Pasini), Pancheri, Ballarini, Nervo, Gattamelata (44’ st Malfer). All. Stefano Manfioletti

ARBITRO: Francesco Zago di Conegliano (Giannone – Scardino)

NOTE: Ammoniti: Giacomoni, Trentini, Orlando, Dallavalle, Pancheri, Gattamelata. Angoli 3-3. Recupero 1’-5’. Terreno sintetico. Spettatori 450.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,156 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri