Serie D
lunedì 21 agosto 2017
In Coppa italia impresa del Dro, che batte 1-0 il Trento

Impresa storica per il Dro Alto Garda che nel turno preliminare della Coppa Italia di serie D 2017-18 supera l’AC Trento, aggiudicandosi un prestigioso derby grazie al gol di Karamoko al 31’ st, e pur giocando gran parte del secondo tempo in inferiorità numerica.
Il Dro Alto Garda conferma la difesa a quattro, ma con Karamoko spostato al centro del pacchetto arretrato in coppia con Tobanelli, mentre Allegretti e Grossi agiscono sulle fasce. Formazione confermata invece per il Trento con mister Vecchiato che si affida al tridente offensivo con Lelli al centro affiancato da Duravia e Lillo.
Al 2' minuto è Lillo (ex Seregno) a partire in contropiede ma è fermato in fuorigioco, mentre sul versante opposto è il giovane palermitano Mauceri ad essere fermato al limite dopo una bella azione personale. Il Trento si procura al 14' una punizione dai 24 metri con Lillo che appoggia per Lella (in arrivo dal Lumezzane), ma il suo tiro è respinto in scivolata Ettahiri.
Dopo un primo quarto d'ora di attesa il Dro prova a spingere collezionando un primo angolo, ma sulla battuta nessun attaccante è pronto allo stacco. Al 21' è invece Etthairi a rubare palla al limite dall'area, ma il suo tiro è smorzato dalla difesa aquilotta.
Al 33' è la squadra droata a collezionare l'azione più pericolosa con lo scambio in velocità tra Casolla e Melchiori, ma sul traversone del bolzanino nessun compagno è pronto alla deviazione vincente. Al 39' è Casolla a provare il colpo di testa, ma sventa senza difficoltà l'estremo trentino Cuoco. L'ultima azione pericolosa del primo tempo è di Lillo, ma il suo diagonale è respinto dalla difesa droata.
Nella ripresa il Trento si rende subito pericoloso con una punizione di Duravia respinta dalla difesa, mentre il successivo tiro di Cascone è deviato in angolo. Al 5’ il droato Casolla, tutto solo davanti alla porta, è fermato per un dubbio fuorigioco, mentre sul fronte opposto Lillo non trova lo spiraglio giusto con un forte diagonale dal limite.
Al 13' è il trentino Lella a sfiorare di testa il secondo palo, mentre sulla ripartenza Etthairi è atterrato in area in modo dubbio, e le proteste costano l'espulsione diretta a Tobanelli. Il Trento inserisce Ferraglia e Bacher cercando si fruttare la superiorità numerica, mentre il Dro arretrata in difesa Bertoldi ed inserisce Ruaben in mezzo al campo. Se al 21' il gol di Lella è annullato per fuorigioco, il Dro trova invece il gol partita alla mezz'ora grazie al tocco sottomisura di Karamoko su angolo del neo entrato Ajdarosvki.
Nonostante sei minuti di recupero il risultato non cambia più, con Bacher che al 48' spedisce a lato l'ultima occasione utile. Il Dro Alto Garda passa il turno di Coppa Italia ed affronterà domenica a Verona la Virtus Vecomp.

Il tabellino


ALTO GARDA - AC TRENTO 1-0
RETI: 30' st Karamoko (D)
DRO ALTO GARDA (4-3-2-1): Di Piero, Allegretti (11' st Ajdarovski), Grossi, Bertoldi, Tabanelli, Karamoko, Greco, Melchiori (18' st Ruaben), Mauceri (11' st Corradini), Casolla (41' st De Min), Etthairi (29' st Giacco). All. Michele Ischia. A disp: Chimini, Rosa, Odorizzi, Mengoli.
AC TRENTO (4-3-3): Cuoco, Toscano (3' st Rippa), Casagrande, Cascone, Diop, Furlan (38' st Gattamelata), Bertaso (16' st Ferraglia), Boldini (22' st Appiah), Lillo, Lella, Duravia (16' st Bacher). All. Roberto Vecchiato. A disp. Scali, Calcagnotto, Paoli, Osti.
ARBITRO: Giulio Bonaldo di Conegliano V. (Betta - Repetto)
NOTE: Espuslo al 15' st Tobanelli (D) per proteste. Ammoniti Boldini (T), Ferraglia (T), Angoli 3-5 Recupero. 2'-6'. Spettatori 200. Forte temporale nel secondo tempo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri