Serie D
lunedì 1 maggio 2017
La Virtus Bolzano espugna Oltra. Dro in zona play-out

Il Dro cade in casa sotto i colpi di una Virtus Bolzano coraggiosa e determinata, capace di sfruttare al meglio le chance concesse dai gialloverdi. Eppure i padroni di casa non erano partiti male, soprattutto nella prima frazione, in più occasioni, avevano cercato di trovare un varco nella retroguardia avversaria, dando vita a un match molto dinamico sebbene povero di grosse emozioni. Una volta venuto meno l’equilibrio il volto della gara è cambiato: i droati sono parsi disorientati, mentre i sudtirolesi hanno saputo unire gli sforzi, riuscendo a mettere a segno altre due reti prima del triplice fischio.

La cronaca. Al 6’ Molnar tenta un’imbucata per Crivaro, ma l’attaccante è colto in posizione di offside. Al 9’ De Min penetra tra le linee arrivando al limite estremo dell’area di rigore, ma il conseguente tiro è respinto da Kaptina. Nell’azione seguente Milicevic si beve Maydi in fascia, giungendo sul fondo prima di suggerire al centro per l’accorrente Bertoldi, ma il tiro di quest’ultimo è murato da un difensore. Già da queste prime battute il Dro appare molto sbilanciato in avanti alla ricerca del vantaggio. Il rischio di subire l’iniziativa avversaria in contropiede è reale ma fino a quel momento Bertoldi e compagni controllano bene il filtro a centrocampo.

Al 23’ un Munerati in evidente difficoltà è costretto ad atterrare Crivaro concedendo ai gialloverdi un piazzato da ottima posizione. L’esecuzione di Milicevic è da manuale ma, con un balzo provvidenziale, Tenderini si rifugia in angolo. Dopo un paio di capovolgimenti di fronte che non sortiscono effetti, il Dro ha un’altra ghiotta opportunità con Crivaro, che da dentro l’area tenta la conclusione ma la retroguardia respinge ancora. Al 41’ Timpone si rende protagonista di un’azione insistita sulla destra, cui segue una forte conclusione che Chimini non trattiene favorendo il tap-in vincente di Maydi. Spezzato l’equilibrio dell’incontro il Dro perde la testa, subendo la seconda rete pochi istanti dopo: nella circostanza Maydi suggerisce per De Simone, bravo a riproporre un traversone sul secondo palo per l’incornata letale di Bucchi. Nel finale di primo tempo Kaptina ha sui piedi quella che potrebbe essere una sentenza definitiva per il Dro, ma giunto in area dopo un’azione personale calcia di potenza scalfendo la traversa.

In avvio di ripresa mister Cristian Soave effettua un doppio cambio con la speranza di dare una scossa ai suoi e ribaltare la situazione, ma la reazione non arriva. È invece la Virtus a rendersi pericolosa con fulminee ripartenze guidate da Timpone e Bustamante; proprio quest’ultimo, a pochi minuti dalla ripresa delle ostilità, rischia di depositare il terzo pallone in rete con un diagonale velenoso. Dopo un altro clamoroso errore di Maydi gli ospiti mettono a segno la terza rete sfruttando una leggerezza difensiva del Dro: nella circostanza Bustamante penetra in area riproponendo la sfera a Timpone che, completamente libero, non ha difficoltà a depositare il definitivo 3 a 0.

Dopo la sconfitta di ieri, per la prima volta in questa stagione, il Dro cade nella zona play-out. Sarà l’esito dell’ultima gara a dirci quale sorte toccherà ai gialloverdi.

Il tabellino



DRO 0
VIRTUS BOLZANO 3
RETI: 41’ pt Majdi, 44’ pt Bucchi, 37’ st Timpone (VB)
DRO: Chimini, Allegretti, De Min, Bertoldi, Ischia, Molnar, Concato, Binatti, Crivaro, Milicevic, Paoli. All. Soave
VIRTUS BOLZANO: Tenderini, Munerati, Clementi, De Simone, Kaptina, Kiem, Cremonini, Maydi, Bucchi, Bustamante, Timpone. All. Lomi
ARBITRO: Spataru di Siena (Albertin di Padova e Mancini di Empoli)
NOTE: 200 spettatori

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri