Serie D
domenica 6 novembre 2016
Ad Oltra non si passa. Il Dro s'impone sul Ciserano

La festa nello spogliatoio dopo la vittoria contro il Ciserano
La festa nello spogliatoio dopo la vittoria contro il Ciserano

Vittoria di misura per la compagine allenata da mister Soave, che nel pomeriggio di ieri ha superato i bergamaschi del Ciserano al termine di una sfida sofferta e dall'esito incerto sino al triplice fischio. Nonostante il manto erboso non fosse nelle migliori condizioni, date le piogge torrenziali delle ore precedenti, l'incontro ha visto diverse belle giocate su entrambi i fronti.

La cronaca. L'avvio del Dro è sontuosissimo e la gara si accende subito con un tiro di Pilenga che, deviato in maniera decisiva da Suardi, s'insacca alle spalle dell'estremo difensore ospite dopo soli 6'. Nonostante gli sforzi dei rossoblù, in meno di un quarto d'ora, i trentini vanno ancora a segno con Molnar. La torre droata sovrasta i difensori avversari, incornando perfettamente una punizione di Daldosso; Petrisor non trattiene, permettendo allo stesso difensore gialloverde di ribadire a rete.

A metà del primo tempo il Dro conduce per 2 a 0, ma la gara è tutt'altro che chiusa. I bergamaschi non si arrendono e provano a fare male con pericolose imbucate. Al 25', Garcia aggancia e atterra Crociati in area, l'arbitro indica il dischetto del rigore senza esitazione. Dagli undici metri Giangaspero accorcia le distanze, scagliando un pallone imprendibile sotto l'incrocio.

Con più di un'ora di gioco a disposizione gli ospiti manifestano tutta la loro tenacia, esercitando un forcing che mette a dura prova il reparto arretrato gialloverde. A una potente conclusione di Ghisalberti, parata in tuffo da Chimini, risponde Bertoldi con una staffilata dal limite che sorvola di poco la traversa. Al 39' è ancora Giangaspero a mangiarsi un'occasione ghiottissima, fallendo il tap-in da distanza ravvicinata. Nel finale della prima frazione, Garcia, Crivaro e Pilenga conferiscono propositività alla manovra droata, ma la finalizzazione vincente non arriva.

La ripresa è a forti tinte rossoblù. Gli ospiti si rendono pericolosi già dai primi minuti, ma il fortino resiste. Al 26', Chimini salva il risultato, arrestando un'incursione potenzialmente letale di Ghisalberti. Al 30', Crivaro pennella un traversone che Caridi manca d'un soffio. Per quasi 10' dopo la mezzora, il Ciserano s'affanna disperato nella ricerca di un pareggio che proprio non s'ha da fare: al 35', il bolide di Iori sfila di poco a lato del palo; nell'azione seguente, Chimini mura un gran tiro dal limite del neo-entrato Lauricella. Il pericolo scampato ridesta la compagine trentina che, nel finale, torna a mostrarsi con più convinzione oltre la propria metà campo. Crivaro e Daldosso provano l'ultimo affondo al 40', ma i rispettivi tentativi non smuovono il risultato.

Il tabellino



DRO 2
CISERANO 1
RETI: 6' pt aut. Suardi (C), 19' pt Molnar (D), 25' pt Giangaspero (C)
DRO: Chimini, Stroppa, Farimbella, Garcia, Ischia, Molnar, Paoli, Daldosso, Crivaro, Bertoldi, Pilenga (23' st Caridi, 46' st Cattaneo). All. Soave
CISERANO: Petrisor, Foglieni, Crociati, Mastrototaro, Suardi, Gritti, Giovanditti, Di Lauri (19' st Lauricella), Giangaspero (32' st Principe), Ghisalberti, Iori. All. Monza
ARBITRO:Catani di Fermo (Zanatta di Treviso e Sabatino di Foggia)
NOTE: ammoniti Suardi (C), Ischia, Molnar (D). Al 46' st infortunio alla spalla per Caridi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri