Serie D
lunedì 19 febbraio 2018
Il Dro torna al successo ad Oltra, sconfitto 3-1 il Crema

Tre punti fondamentali per continuare a sperare e lottare per la possibile salvezza. L’Usd Dro Alto Garda conquista i tre punti su un Crema apparso ad Oltra troppo impreciso e rinunciatario (non è bastato l’arrivo in panchina del neo mister Bressan) e stacca le ultime due posizioni in classifica, rilanciandosi nella lotta dei play-out.
Formazione confermata per mister Michele Ischia che si affida tra i pali al giovane portiere Giuseppe Perfetti (classe 1999), con Farimbella e Pilenga chiamati a sostenere le due punte Casolla e Aquaro. Una partita dove i droati partono con cautela e grande attenzione (la posta in gioco era davvero alta per la squadra della Busa chiamata a non perdere uno degli ultimi treni salvezza), mentre il Crema che si rende pericoloso con i suoi esterni.
Se al 14’ è Bahirov dal limite a non indovinare lo specchio della porta, al 15’ l’estremo droato Perfetti si oppone con bravura alla conclusione ravvicinata dello stesso Bahirov, mentre nel proseguo dell’azione Porcino alza troppo la mira. Con il passare dei minuti l’Usd Dro Alto Garda conquista metri in mezzo al campo, ed al 16’ solo un intervento in acrobazia dell’estremo ospite Marenco devia sulla traversa uno splendido tiro a giro del giovane laterale droato Stroppa, opponendosi quindi al tiro a botta sicura di Farimbella.
I droati continuano a spingere sulle fasce con Pilenga e Farimbella, mentre al centro Casolla ed Aquaro si scambiano spesso di posizione, mentre la manovra del Crema si spegne in mezzo al campo. La squadra di casa conquista così una serie di calci d’angolo e prima del riposo arriva il meritato vantaggio. Al 40’ è Pilenga a lanciare in profondità Farimbella che salta il diretto controllore e, solo davanti al portiere cremasco, indovina l’angolino giusto trovando la sua prima rete stagionale.
La ripresa si apre con gli ospiti decisi a ristabilire la parità ed al 3’ è il neo-entrato Tonon a provare la conclusione dal limite con la palla che si stampa sulla traversa, prima di finire tra le braccia di Perfetti. La replica droata è affidata prima ad Aquaro e quindi Pilenga che non trovano però lo spiraglio giusto. L’Usd Dro Alto Garda ci crede e, grazie alla velocità di Casolla, al 20’ è Aquaro a trovare il raddoppio, sfruttando sottomisura il perfetto cross della punta di Cattolica. Un gol che spegne energie e speranze degli ospiti che inseriscono anche Erpen e Capuano per dare incisività alla manovra, ma che non approfittano della superiorità numerica quando al 32’ il centrocampista droato Mengoli viene espulso per doppia ammonizione.
La si rianima nel finale e al 45’ è Aquaro a finalizzare un bel contropiede lanciato dal neoentrato Pellegrini e da Farimbella, trovando il 3-0 droato e la sua sesta rete stagionale. Al 47’ arriva anche il gol del Crema con Pagano, utile solo per aggiornare il tabellino. Il Dro Alto Garda ritrova il successo casalingo (mancava dal 10 dicembre e dal 2-1 sul Trento) e ottiene il 7° punto negli ultimi 4 turni: la marcia verso la salvezza è iniziata.

Il tabellino


DRO ALTO GARDA – CREMA 3-1
RETE: 40’ pt Farimbella (DAG), 19’ st e 45’ st Aquaro (DAG), 46’ st Pagano (C)
DRO ALTO GARDA: Perfetti, Stroppa, Som, Bertoldi, Tobanelli, Giannetti, Farimbella, Mengoli, Aquaro (45’ st Grossi), Casolla, Pilenga (43’ st Pellegrini). All. Ischia. A disp. Chimini, Corradini, Karamoko, Aiello, Kumrija, Ahmetovic, Mauceri
CREMA: Marenco, Donida, Arpini, Scietti, Pagano, Mantovani (1’ st Tonon), Stankevicius (26’ st Erpen), Ogliari, Mandelli, Porcino (38’ st Capuano), Bahirov. All. Bressan Massimiliano. A disp. De Bastiani, Gomez, Gibeni, Matei, Dell'Anna,
ARBITRO: Fabian Brognati di Ferrara (Tricarico – Santarossa)
NOTE: Espulso al 32’ st Mengoli (DAG) per doppia ammonizione. Ammonito: Tobanelli, Giannetti, Bertoldi Som, Pagano; Angoli: 4-5; Recupero 2’ – 5’; Terreno in buone condizioni. Spettatori 100.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri