Serie D
lunedì 21 ottobre 2019
Non basta il coraggio per rimettersi in carreggiata

Non basta il carattere e la determinazione al Dro Alto Garda per invertire la serie negativa di 7 sconfitte con i lombardi della Tritium Calcio che sfruttano una delle poche palle gol del match e gelano al 36’ della ripresa la squadra droata volitiva e decisa a reagire ad una serie negativa e sfortunata.

Mister Manfioletti, che deve rinunciare all’infortunato Ischia, cambia modulo ed effettivi in campo con Kostadinovic e Stanghellini centrali di difesa, mentre in avanti agisce la nuova coppia d’attacco Ballarini-Aquaro ben supportati da Gattamelata e Benamati.
Ospiti milanesi che partono forte e al 5’ è Guerrini a spedire a lato un bel cross dell’agile Caferri. Pronta la reazione droata e al 8’ la rovesciata di Stanghellini si perde di poco a lato, dopo una mischia in area. Al 12’ è Ballarini a trovarsi tutto solo davanti al portiere ospite Acerbis (con una lunga militanza in serie A e B), che si salva con qualche affanno. Se il Dro Alto Garda continua a spingere, affidandosi alle giocate di Gattamelata e alla velocità sulle fascia di Salvaterra e Benamati, la Tritium agisce in contropiede e al 16’ un rimpallo tra Milazzo e Personè finisce di pochissimo a lato. Al 26’ è Kostadinovic a non inquadrare lo specchio della porta sull’ennesimo calcio d’angolo, mentre al 31’ è Aquaro sfiora il secondo palo con un tiro dal limite e al 39’ la sua acrobazia non sorprende estremo Acerbis. Droati che ci credono ed al 41’ è Pasini a provare il tiro angolato dal limite, ma la palla sfiorata da Acerbis si spegne sul fondo lambendo il montante.

Un primo tempo a senso unico, dove solo al 42’ la Tritium conquista il primo angolo, sulla cui ripartenza Dallavalle non riesce a servire un liberissimo Aquaro. Nella ripresa mister Sgrò inserisce dal primo minuto Cascino per Marinoni, mentre il Dro Alto Garda spinge sull’acceleratore per trovare il vantaggio. Al 10’ Aquaro non arriva all’appuntamento con la palla su cross di Benamati, mentre al 18’ solo un uscita disperata di Acerbis toglie la palla tra i piedi di Gattamelata. La squadra droata tiene bene il campo, ma al 22’ né Pancheri né Kostadinovic trovano la spizzata vincente, e alla mezz’ora Ballarini e Gattamelata non riescono a concludere a rete.
Al 36’ arriva la doccia fredda sul campo di Oltra e sul secondo tiro dalla bandierina per i lombardi la palla perviene al difensore Della Volpe che stacca bene di testa ed infila la palla tra le gambe dell’incolpevole portiere Gentile (è la 18ª rete stagionale per la Tritium che vanta il miglior attacco del torneo con la capolista Pro Sesto ndr). Mister Manfioletti inserisce Brusco e Menolli (entreranno anche Calcari e Karamoko) ma nonostante il forcing finale e tre minuti di recupero i droati non riescono a ritrovare la parità.
Il Dro Alto Garda anticiperà a sabato il match (ore 15.30) sul campo della Virtus Ciserano Bergamo, prima di affrontare mercoledì 30 ottobre ad Oltra la Castellanzese (a 7 punti e ieri sconfitta 0-5 dal Seregno) in un autentico spareggio salvezza.

Il tabellino


DRO ALTO GARDA – TRITIUM CALCIO 1908 0-1
DRO ALTO GARDA: Gentile, Dallavalle, Salvaterra, Kostadinovic (42’ st Karamoko), Stanghellini, Benamati (41’ st Calcari), Ballarini, Pancheri, Aquaro, Gattamelata (37’ st Brusco), Pasini (38’ st Menolli). All. Manfioletti. A disp: Chimini, Corradini, Proietto, Degasperi, Trentini.
TRITIUM CALCIO 1908: Acerbis, Caferri, Sordillo, Aldè, Della Volpe, Bertaglio, Campanella, Marinoni, Personè, Guerrini (1’ st Cascino), Milazzo (25’ st Vitali). All. Sgrò. A disp: Rota, Russo, Capelli, Perico, Chimenti, Viviani, Sofia
ARBITRO: Santarossa di Pordenone (Mititelu – Pellegrino)
RETI: 36’ st Dalla Volpe (T)
NOTE: Ammoniti Dalla Volpe, Acerbis; Angoli 7-2; Recupero 1’-3’; Terreno in buone condizioni; Spettatori 100.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri