Serie D
lunedì 28 ottobre 2019
Un buon pareggio in casa del Ciserano

Finisce a reti inviolate il match disputato ieri in terra bergamasca tra Virtus Ciserano Bergamo e Dro Alto Garda, una partita dove la squadra di mister Stefano Manfioletti è riuscita a reagire al suo momento negativo, proponendo buon calcio e creando alcune ghiotte palle gol (7-2 gli angoli per i droati). Indisponibili i due centrali difensivi Ischia e Kostadinovic (sostituito da Karamoko) mister Manfioletti si affida all’estro di Gattamelata e Brusco alle spalle dell’unica punta Aquaro, coperti da un centrocampo robusto con Pasini, Benamati e Pancheri (una sorta di “albero di Natale”).

Parte forte la squadra di casa che ci prova al 7’ con il sinistro del difensore Tonoli, che si perde a lato di poco. Al 10’ è invece Okyere Gullit a provare l’incursione in area, ma la difesa droata si salva con ordine. Il Dro Alto Garda conquista metri in mezzo al campo e si rende pericoloso grazie alle ripartenze di Dallavalle e Pasini ed al 17’ sembra arrivare il meritato vantaggio. E’ Aquaro a trovare il gol dopo una bella percussione in area, ma l’arbitro, tra lo stupore generale, annulla la rete per un precedente fallo di mano visto da pochi.
La squadra droata continua a premere e due minuti dopo è Dallavalle con un tiro-cross a colpire la parte alta della traversa con il portiere di casa Candeloro che sembrava battuto. E’ il Dro Alto Garda a fare la partita, pur non riuscendo a perforare l’attenta difesa bergamasca, ed alla mezz’ora solo una deviazione all’ultimo dell’estremo Candeloro nega la gioia del gol a Pasini, abile a liberarsi sulla sinistra e a provare il tiro a giro.
Il primo tempo non regala altre emozioni, ma nei primi minuti della ripresa mister Curioni inserisce prima Pozzoni e quindi Haoufadi (che sostituisce uno spento Espinal) nel tentativo di aumentare la pericolosità dei locali. E’ ancora la squadra droata ad andare ad un passo dal vantaggio con Gattamelata che al 9’ spedisce a lato di pochissimo la sua conclusione dal limite, quindi al 12’ si libera bene in area ma non trova forza e precisione nel tiro intercettato dal portiere di casa. Mister Manfioletti prova a tenere uniti i reparti e dare nuove energie al centrocampo inserendo prima Proietto e quindi Menolli, mentre nel finale entreranno anche Calcari e Ballarini (al posto di uno stremato Aquaro).
Nei minuti conclusivi i bergamaschi ci provano con Okyere, che al 39’ sbaglia l’ultima vera palla gol ed è anticipato dall’attenta retroguardia droata. Nonostante 5 minuti di recupero il punteggio non cambia più e il Dro Alto Garda può festeggiare il suo quinto punto stagionale, che se non risolve i problemi di classifica, da’ sicuramente morale a tutto l’ambiente.
Squadra droata che tornerà in campo già mercoledì contro la Castellanzese, ieri bloccata sul 1-1 dal Sondrio, e che precede di soli tre punti la squadra della Busa.

Il tabellino


VIRTUS CISERANO BERGAMO – DRO ALTO GARDA 0-0
VIRTUS CISERANO BERGAMO: Candeloro, Tonoli, Pellegrini, Perico, Probo (11’ st Pozzoni), Meregalli, Espinal (17’ st Haoufadi), Chiarparin, Okyere, Villanova (34’ st Capitanio), Calì. All. Curioni. A disp: Verdi, Suagher, Cristiano, Giovanditti, Gualdune, Haoufadi, Ghisleni.
DRO ALTO GARDA: Gentile, Dallavalle, Salvaterra, Karamoko, Stanghellini, Benamati (21’ st Proietto), Brusco (27’ st Menolli), Pancheri, Aquaro (38’ st Ballarini), Gattamelata (39’ st Calcari), Pasini. All. Manfioletti. A disp: Chimini, Corradini, Ferreira, Degasperi.
NOTE: Ammoniti: Calì, Karmoko, Tonoli, Stanghellini, Haoufadi; Angoli: 3-7. Recupero 1’-5’. Terreno in buone condizioni, giornata di sole; Spettatori: 200.
ARBITRO: Martina Molinaro di Lamezia Terme (Amelio – Tuccillo)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri