Serie D
lunedì 18 novembre 2019
Un buon pareggio esterno sul campo della Folgore

Un punto prezioso su un campo difficile e pesante. Il Dro Alto Garda torna dalla trasferta brianzola con un positivo pareggio, riuscendo a fermare sullo 0-0 la Folgore Caratese quarta forza del torneo ed in grado in settimana di raggiungere i quarti di Coppa Italia.

Mister Manfioletti da fiducia tra i pali all’esperto portiere Stefano Chimini (alla sua prima partita da titolare) mentre a centrocampo con Pancheri e Pasini trovano spazio i giovani Proietto e Francescon, in appoggio alle punte Aquaro e Brusco.
Parte bene la squadra di casa, ma il Dro Alto Garda appare ben disposto in campo e pronto a ripartire sulle fasce con Salvaterra, Brusco e Pasini, apparsi tra i più attivi in campo. Al 17’ è Chimini a respingere con i pungi la conclusione di Candiano, con lo stesso trequartista che alla mezz’ora alza troppo la mira solo davanti alla porta. Il Dro non sta però a guardare e ci prova due volte con i tiri di Pasini, mentre alla mezz’ora è Fransescon a provare il tiro dal limite ma il portiere di casa Delventisette non si fa sorprendere dall’angolata conclusione.
La ripresa vede la Folgore Caratese decisa a conquistare l’intera posta con mister Longo che inserisce subito Bartulovic e quindi Kyeremateng e Di Stefano. Sotto una pioggia sempre più battente il Dro Alto Garda soffre, ma riesce, con coraggio e determinazione, a sventare tutte le minacce. Dopo il colpo di testa di Ferrari a lato di poco, è Aquaro a provare la via della rete ma il portiere lombardo è pronto alla deviazione in angolo.
Mister Manfioletti prova a coprirsi inserendo Calcari e Menolli (entrerà anche Kostadinovic, e nel finale Gattamelata ed il classe 2001 Degasperi), ma è ancora la squadra brianzola a tenere il pallino del gioco, anche se al 25’ Pancheri di testa sfiora il vantaggio con la palla che prima finisce sul palo quindi è allontanata dal portiere di casa.
Al 32’ ci prova il neo entrato Bartulovic, che manda a lato il bel passaggio di Kyeremateng, mentre al 39’ Chimini (tra i più positivi in campo) si salva ancora sulla girata ravvicinata di Ferrari, mentre al 42’ il tiro di Burato è prima deviato e quindi parato dal portiere di Tignale.
Nonostante quattro minuti di recupero il punteggio non cambia più, ed il Dro Alto Garda conquista il quarto pareggio nelle ultime cinque gare, ed aggancia a quota 8 punti Virtus Bolzano e Milano City (ieri fermata dalla pioggia). Un turno positivo per la squadra della Busa, anche se saranno i prossimi match casalinghi contro le dirette rivali alla salvezza Inveruno e Caravaggio (ieri entrambi sconfitte) e sul campo del Milano City

Il tabellino


FOLGORE CARATESE – DRO ALTO GARDA 0-0
FOLGORE CARATESE (4-3-3): Delventisette, Agnelli, Derosa, Burato, Parenti, Marconi, Ngom (16’ st Kyeremateng), Candiano (21’ st Di Stefano), Ferrari (47’ st Antonucci), Graziani, Valotti (1’ st Bartulovic st). A disp.: Cortinovis, Saporito, De Foglio, Monticone, Troiano. All. Longo
DROP (4-2-2): Chimini, Dallavalle, Salvaterra, Karamoko, Stanghellini, Proietto (44’ st Degasperi), Brusco (30’ st Kostadinovic), Pancheri, Aquaro (42’ st Gattamelata), Francescon (4’ st Calcari), Pasini (14’ st Menolli). A disp.: Gentile, Kostadinovic, Corradini, Benamati, Degasperi, Calcari. All. Manfioletti
ARBITRO: Valerio Pezzopane di L’Aquila (Russo di Nichelino – Ret di Udine)
NOTE: Angoli 8-4, Recupero 1-4’; terreno pesante, Spettatori 150

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri