Serie D
lunedì 2 dicembre 2019
Un pareggio pesante

BUSTO GAROLFO – Un pareggio sofferto e rincorso sino alle fine, ma che tiene accese le speranze salvezza del Dro Alto Garda.

Finisce 2-2 il match disputato ieri allo stadio “R. Battaglia” di Busto Garolfo tra Milano City e Dro Alto Garda, squadre alla ricerca di importanti punti per non perdere il contato con la zona play-out.

Sotto di due reti dopo i primi 45 minuti di gioco, la squadra droata ha trovato nella ripresa la forza di reagire e di dimezzare prima lo svantaggio con Aquaro, e trovare nel recupero un insperato, ma alla fine meritato, pareggio con il tocco in mischia di Karamoko. Mister Manfioletti, che deve rinunciare a Gattamelata e Ballarini, si affida al giovane portiere Gentile confermando la difesa a quattro e inserendo a centrocampo Menolli per rinforzare il pacchetto mediano con Pancheri e Francescon, mentre in avanti Pasini e Brusco giocano più larghi in appoggio all’unica punta Aquaro.

Al 20’ è Spinola a servire Vecchione, sul cui cross è pronto all’inzuccata vincente il difensore centrale Rondelli forse troppo solo. Al 25’ la squadra droata reclama per un dubbio atterramento in area di Aquaro, ma l’arbitro sorvola sull’episodio. Al 33’ è il centrocampista di casa Vecchione a provare la ribattuta al volo, dopo una corta respinta di Gentile, ma la palla si perde di poco a lato. Al 38’ l’arbitro assegna la massima punizione al Milano City dopo un fallo in area di Karamoko, con l’argentino Spinola che non sbaglia dal dischetto spiazzando Gentile.

La ripresa vede gli immediati ingressi in campo dei droati Benamati e Calcari (al posto di Francescon e Pasini), con il Dro Alto Garda che sfiora subito la rete con Brusco il cui tiro ravvicinato si perde però a lato. La formazione droata inizia a costruire gioco e conquistare metri in mezzo al campo. Al 20’ è Aquaro ad indovinare un bel colpo di testa su cross di Benamati, dimezzando lo svantaggio, e riaprendo il match grazie alla sua seconda rete stagionale.

Il Dro Alto Garda ci crede sino alla fine, e se al 44’ il portiere di casa Raineri si salva sul colpo di testa all’indietro di Lombardi, in pieno recupero è Calcari a servire un delizioso cross per Aquaro che inventa l’assist per Karamoko che di testa mette la palla in rete da pochi metri, anticipando anche il compagno Salvaterra.

I droati agguantano in pieno recupero il pareggio che da morale e consente di tenere le distanze con il Milano City (in settimana recupera il match con il Seregno), anche se vede allontanarsi Inveruno e Levico Terme ieri vittoriose in casa. Il tutto in attesa del delicato match casalingo di domenica ad Oltra con il Caravaggio (ieri fermato in casa 1-1 dal Seregno).

TABELLINO

MILANO CITY – DRO ALTO GARDA 2-2

RETI 20’ pt Rondelli (MC), 40’ pt RIG Spinola, 20’ st Aquaro (Dag), 48’ st Karamoko (Dag)

MILANO CITY: Rainero, Mecca, Lombardi, Scampini (30’ st Lonardi), Misimovic, Rondelli, Sessa (13’ st Tirera), Vecchione, Mbaye (26’ st Messina), Spinola (35’ st Pellini), Lattarulo. All. Petrone. A disp: Sinai, Specchia, Gazzotti, Celichini, Passaro

DRO ALTO GARDA: Gentile, Dallavalle (31’ st Trentini), Salvaterra, Karamoko, Stanghellini, Menolli, Brusco, Pancheri, Aquaro, Francescon (1’ st Benamati), Pasini (1’ st Calcari). All. Manfioletti. A disp: Chimini, Kostadinovic, Ischia, Proietto, Corradini M. Corradini A., Calcari.

ARBITRO: Gabriele Gandolfo di Bra

(Vitaggio di Trapani – Bentivegna di Agrigento)

NOTE: Ammoniti: Rainero, Messina, Karamoko, Pancheri; Angoli 7-4; Recupero 2’-4’. Terreno molto pesante. Spettatori 200

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri