Varie
giovedì 11 dicembre 2014
Linea (giallo)verde, il punto sul settore giovanile / 12

a cura di Gigi Bonetti

Un fine settimana ricco di spunti positivi per il settore giovanile dell'Us Dro: alcune squadre, come la juniores, nonostante le feste natalizie continueranno il loro campionato, altre invece si fermeranno solo per il brindisi, altre ancora aspetteranno la bella stagione per cominciare.

Juniores Nazionale. La trasferta più lunga del campionato (oltre 10 ore di pullman) ha dato un'enorme soddisfazione al team di Francesco Cosentino e di mister Michele Pettinari. La squadra si è presentata priva di numerosi giocatori, dalla coppia di portieri a giocatori che causa infortuni, impegni e influenza hanno saltato la partita. Nonostante questo, i gialloverdi si sono resi protagonisti di un primo tempo da incorniciare, con due reti realizzate e numerose occasioni buttate al vento. I gol hanno portato la firma di Luca Bertoldi (calcio di rigore) e Marius Ciovnicu (al termine di una combinazione tra Postinghel e appunto Ciovnicu a premiare i due giovani che sono venuti da lontano per disputare il campionato juniores nazionale). Nel secondo tempo si è assistito alla reazione dei padroni di casa, tutto sommato prevista, che ha portato alla spartizione della posta in palio. Resta comunque una grande consapevolezza che con la squadra al completo il Dro possa giocarsela con tutte le squadre del girone. Sabato si conclude il girone d'andata: i giovani droati affronteranno sul sintetico di Arco i friulani del Fontanafredda (fischio d'inizio alle 14.30).

Allievi. Chiuso il periodo autunnale degli allievi del Dro, ora diversi giocatori sono aggregati alla squadra juniores con il chiaro intento di cominciare ad assaporare la categoria, capire meglio ritmi e mentalità diversi. Per qualche calciatore motivato questa potrebbe essere una grande opportunità da cogliere. Abbiamo voluto scambiare qualche parola con mister Amos Luchesa (ex giocatore del Dro quando i gialloverdi militavano in Promozione), allenatore del settore giovanile da oltre otto anni e per la prima volta nella compagine gialloverde.
Mister come giudica la prima parte della stagione?
"La società mi ha affidato un gruppo di giocatori che già conoscevo, partivo già avvantaggiato rispetto a altri, ma nonostante questo abbiamo avuto diversi problemi. Mi aspettavo qualcosina in più sotto l'aspetto dei risultati, della voglia, della maturazione".
Non aver centrato l'obbiettivo della qualificazione al campionato élite pesa come un macigno.
"Era un obbiettivo alla nostra portata: è mancata la costanza, l'umiltà e forse anche un pizzico di fortuna. Sarà pure un caso ma contro le squadre che si sono qualificate abbiamo fatto delle ottime prestazioni, invece contro le squadre che non si sono qualificate abbiamo disputato delle partite non all'altezza della situazione".
Con quale entusiasmo si appresta a ripartire?
"Con la voglia di sempre, per poter trasmettere ai miei giocatori le basi fondamentali del gioco del calcio, per migliorare, per applicarsi meglio, per conquistare insieme quei traguardi che ogni ragazzo che gioca a calcio deve avere nel mirino".
Mister cosa ti piacerebbe trovare sotto l'albero di Natale?
"Vincere un campionato giovanile importante, e allenare ancora per tanto tempo... Auguri e grazie!"

Giovanissimi. Ultima partita amichevole per i giovanissimi di mister Andrea Rigotti e Claudio Cominelli, opposti alla Varonese, squadra che in campionato ci ha fatto vedere tutto il suo valore. Bene, la partita si è conclusa con un pareggio per 2 a 2, con le reti gialloverdi messe a segno da Tavernini e Forcinella in una gara intensa, nella quale tutti i giocatori sono stati utilizzati evidenziando la crescita di questa compagine. Per questi ragazzi l'appuntamento è alla ripresa degli allenamenti fissata per il mese di gennaio; in programma, oltre che il campionato, c'è la partecipazione a un torneo con delle compagini extraregionali.

Piccoli Amici. Lunedì 8 dicembre presso la palestra di Terlago si è conclusa la prima parte della stagione per la categoria che comprende le annate dal 2006 al 2009. Si sono giocate delle minipartite contro i pari età del Calavino, che hanno condiviso con i piccoli gialloverdi il divertimento e la festa. Erano presenti quasi tutti i giocatori in erba con i rispettivi genitori, per una bella giornata di festa conclusa con un simpatico
spuntino offerto dalla società, rappresentata dal responsabile del settore giovanile Riccardo Ruaben. Il nostro ringraziamento va ai mister Ischia, Serrano, Bertoldi e Giovanazzi, che con pazienza e competenza stanno trasmettendo le nozioni più importanti del gioco più bello del mondo. Un grazie sincero anche ai genitori che ci hanno dato una mano nella gestione della categoria. L'appuntamento ora è fissato verso la fine di gennaio, quando il tempo sarà più clemente e il campo non sarà più ghiacciato.

Curiosità della settimana. In calendario c'è il terzo appuntamento con i vari mister del settore giovanile dell'Us Dro. L'appuntamento è fissato per lunedì 15 dicembre dalle 19.30 al campo sportrivo di Oltra. Oltre che ai mister droati l'invito è stato esteso anche ad altre società che collaborano con la nostra, come Guaita, Calavino, Cavedine Lasino, Solteri, ecc. La conferenza vedrà come relatori mister Stefano Manfioletti (allenatore della prima squadra gialloverde) e il preparatore atletico Alessandro Gelmi che tratteranno il tema "Metodologia e organizzazione di una settimana tipo con esercitazioni tecniche collegate con la parte fisicoatletica".

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,734 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri