Serie D
giovedì 16 gennaio 2020
Pareggio casalingo con il Villa Valle

Termina 0-0 il match tra Dro Alto Garda e Villa Valle, valido per il turno infrasettimanale del girone B di serie D, con i droati incapaci di trasformare in rete le tante occasioni create e costretti a rallentare la loro rincorsa salvezza.

Mister Manfioletti dà fiducia alla stessa formazione che sabato aveva conquisto i tre punti in casa della capolista Pro Sesto, con la sola novità di Farimbella al posto della squalificato Stanghellini (partono dalla panchina Dallavalle, Pancheri e Brusco). Dopo una prima fase di studio è la squadra droata a provare il pressing, ma al 6’ lo scambio in velocità tra Antonucci e Proietto che non è sfruttato da Aquaro pescato in fuorigioco.

Al 8’ si vede per la prima volta anche la squadra bergamasca di Villa D’Almè, ma la conclusione di Motta si perde larga sul secondo palo. E’ il Dro Alto Garda a fare la partita con Proietto ed Antonucci tra i più attivi, ma le loro conclusioni al 10’ e 12’ non impensieriscono l’attento portiere ospite Asnaghi.

Alla mezz’ora è il bergamasco Castelli a liberarsi bene in area, ma il suo tiro sottomisura frenato da un difensore è bloccato senza difficoltà dall’estremo dorato Gentile. Al 32’ è l’argentino Tuninetti (prezioso il suo contributo in regia) a provare il tiro dal limite, ma la palla sorvola di poco la traversa. Nel finale è Menolli a provarci di testa, con la sfera che non inquadra lo specchio della porta, mentre a tempo scaduto la punizione di Crotti e trattenuta non senza qualche difficoltà da Gentile.

La ripresa vede il mediato ingresso tra i droati di Calcari al posto di un dolorante Francescon, con la squadra di casa che prova ad alzare i ritmi di gioco. Il Dro Alto Garda diventa un po’ alla volta padrone della manovra ma prima Menolli calcia alto da buona posizione, quindi né Aquaro né Ischia riescono a deviare sottomisura la punizione dalla trequarti di Tuninetti. Al 7’ Aquaro, fuggito sul filo del fuorigioco, non trova il tocco vincente a tu per tu con l’estremo Asnaghi che respinge d’istinto. Se al 12’ il tiro di Crotti, deviato da un difensore, sfiora il palo a portiere battuto, al 17’ mister Manfioletti inserisce in contemporanea Pancheri e Brusco (nel finale entrerà anche Dallavalle) nel tentativo di alzare il baricentro e sbloccare l’incontro.

Con i droati che fanno la partita, buone le percussioni di Calcari e Brusco, il Villa Valle prova a ripartire in contropiede con Crotti che tiene più volte in apprensione la retroguardia droata, mentre alla mezz’ora Capelli di testa spedisce la palla a lato del primo palo. Il finale è di marca droata ma né Calcari, bella sua serpentina in area ma tiro da dimenticare, nè Brusco e Aquaro trovano lo spunto vincente soli davanti alla porta.

Nonostante 3 minuti di recupero il punteggio resta fermo sullo 0-0 iniziale e il Dro Alto Garda non riesce ad accorciare sulle dirette concorrenti alla salvezza, in una giornata caratterizzata dai tanti pareggi.

Il tabellino


DRO ALTO GARDA - VILLA VALLE 0-0
DRO ALTO GARDA: Gentile, Salvaterra, Farimbella, Karamoko, Ischia, Tuninetti, Francescon (1’ st Calcari), Menolli (17’ st Pancheri), Aquaro, Antonucci (17’ st Brusco), Proietto (31’ st Dallavalle). All. Manfioletti. A disp: Gionta, Kostadinovic, Ferreira, Tufo, Sylla.
VILLA VALLE: Asnaghi, Tarchini, Crotti, Cavagna, Barulli, Meli (5’ st Valli), Donida, Baggi, Castelli (36’ st Ghisalberti), Del Carro, Motta (39’ st Bance). All. Mussa. A disp: Gritti, Capelli, Spampatti, Vitali, Massarucci, Corna
ARBITRO: Francesco Zago di Conegliano (Storgato di Castelfranco V. – Callovi di S. Donà)
NOTE: Ammoniti: Farimbella, Karamoko, Aquaro, Cavagna, Barulli; Angoli 5-4; Recupero 1’-3’. Terreno pesante. Spettatori 70

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri