Serie D
sabato 10 febbraio 2018
Il Dro Alto Garda contro l’ambiziosa Aurora Pro Patria

Impegno difficile oggi per il Dro Alto Garda impegnato a Busto Arsizio sul campo dell’Aurora Pro Patria, autentica protagonista del torneo, ad un solo punto dalla capolista Rezzato ma con una partita in meno.
Un match che la squadra di mister Michele Ischia (squalificato e sarà sostituito in panchina dal viceallenatore Alessandro Tosi e dal Ds Gianni Petrollini), si appresta ad affrontare con i giusti timori, ma anche con la consapevolezza di aver poco da perdere.
I droati dovranno fare a meno ancora di Karamoko, mentre Tobanelli, pur essendosi allenato a parte in settimana, dovrebbe stringere i denti ed essere disponibile. Una partita che appare dal pronostico già scritto ma dove la squadra droata sarà chiamata a far punti e continuare il sogno salvezza.
La Pro Patria, storica formazione lombarda fondata nel 1919 e a lungo protagonista in serie A e B, ha centrato cinque vittorie nelle ultime sette partite, pareggiando per 0-0 sul campo del Darfo Boario e perdendo solo lo scontro casalingo contro la diretta concorrente alla vittoria del torneo Rezzato.
Ottenere un risultato positivo sul difficile campo della Pro Patria sarebbe fondamentale per il morale e per tenere il passo delle dirette concorrenti alla salvezza, ma la squadra droata dovrà ripetere le ultime positive prestazioni, cercando di non scoprirci e di evitare errori difensivi. Servirà un atteggiamento fatto di grande umiltà e concentrazione in difesa, pronti a ripartire se gli avversari ci consentiranno qualche spazio.
All’andata il Dro Alto Garda riuscì a fermare sul 1-1 la squadra lombarda, dove ora è titolare anche l’ex-droato Ivo Molnar, perno difensivo centrale. A questo punto del torneo l’Usd Dro Alto Garda dovrà cercare di fare punti contro ogni avversario. Mancano ancora tanti turni al termine, e la possibilità di entrare nei play-out è ancora alla portata dei giallo-verdi, ma non sono più consentiti passi falsi”. I droati potrebbero affidarsi ad una possibile difesa a cinque, con in avanti la collaudata coppia Aquaro e Casolla, alla ricerca del gol che ai due bomber gialloverdi manca da ormai 5 turni.

ORE 14.30 – STADIO C. SPERONI – BUSTO ARSIZIO
ARBITRO: Maria Marotta di Sapri (Gavazza – Baldissin)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri